GUIDE LINEARI PROFILATE A SFERA

GUIDE LINEARI PROFILATE A SFERA

La guida lineare è composta da una rotaia in acciaio indurito e accuratamente lavorato, nella quale sono ricavate le piste di scorrimento; il carrello o pattino che scorre sulla guida è del tipo a ricircolo interno di sfere. Il pattino può essere flangiato con fori passanti o stretto con fori ciechi filettati, per permetterne il fissaggio tramite viti alla parte mobile del sistema. La rotaia può avere fori passanti lisci (per il fissaggio dall’alto) o ciechi filettati (per il fissaggio dal basso), per poter essere assicurata alla struttura fissa.

Nel caso in cui siano necessarie guide lineari di lunghezza a misura ed in più spezzoni, le medesime vengono realizzate con giunzioni di testa, opportunamente verificate a banco per garantire continuità di scorrimento e mantenimento degli interassi dei fori, anche in prossimità delle giunzioni. I pattini sono disponibili in molteplici versioni ed a parità della taglia possono differire per forma (vedi sopra), lunghezza (normali, corti, lunghi) ed altezza (standard o ribassati).

Il pattino può essere dotato di tenute supplementari integrate; oltre alla tenuta frontale semplice possono essere equipaggiati con quella doppia o rinforzata, laterale superiore e inferiore.
La rotaia, oltre a disporre normalmente di tappi di chiusura per i fori di serraggio, può essere dotata di una bandella superiore, che la protegga per tutta la sua lunghezza.

Le guide lineari a sfera garantiscono una scorrevolezza con minimo attrito ed una rigidità da media a medio-alta. La capacità di sopportare i carichi è determinata dalla taglia, ma anche dalla conformazione della guida che può essere a 2-4-6 ricircoli.

La rigidezza e la precisione dipendono rispettivamente dal tipo di configurazione abbinato ad una certa classe di precarico e dalla classe di precisione cui appartengono, oltre che, ovviamente, dalle caratteristiche della struttura a cui vengono applicati rotaia e pattino.

La loro versatilità e molteplicità di varianti ed esecuzioni ne consentono il proficuo utilizzo nei più svariati settori, trai quali: automazione, robotica, confezionamento, movimentazione, manipolazione, lavorazione di materiali di ogni genere.

 

PDF  Guide Lineari STAF        
PDF  Miniguide Lineari STAF       
PDF  Scheda sintetica Sistemi Lineari EMMEVB       

 

 

Tipologia Serie disponibili
A 2 ricircoli KUE, KWE, TKD
A 4 ricircoli KUVE, KWVE, TKVD, BRH, BRS, BRX, BGXH, BGXS, BGXX
A 4 ricircoli con sfere ingabbiate BCH, BCS, BCX, BGCH, BGCS, BGCX
A 6 ricircoli KUSE, KWSE, TKSD
Miniatura KUME, KWME, TKMD
Share Facebook
Share